ROMAN’TIC

.

below is …English translation done by a very generous Waldo Tomosky

.

1. un caffè 

Per guarire l’alba di tutte le paure

al risveglio,
dopo un incubo, quasi reale, fra le lenzuola
tocco le tue labbra con un dito  fiorito, rabbrividito.
Apri gli occhi sorprendendomi indifeso di fronte al mare di luce che sorge

tiepida e chiaroscura.

.

Il mio cuore è un caffè appena pronto
e io, cameriere impacciato, te lo verso sulle ginocchia.

.

Buon giorno amore,
prova a dirti la tazza di caffè
buon giorno amore, sussurra il tuo seno uscendo

dal guscio trasparente del lenzuolo.

.
Pronuncio il tuo nomema l’eco parte per prima –

e m’inghiottisce respiro.

Un vento improvviso s’alza.

.
Fa volare nella stanza tutte le cose, lenzuola, tende,
i vestiti, caduti stanotte nella fretta,
e i resti di una cena a letto.
Mi spavento e mi ritiro come assorto del sogno e tutto rientra

in quel fiore dal dito,  che toccava le labbra,

– posso finalmente vivere una splendente mattina
con la rugiada sul dito, con la certezza che ti amo
anche se quel disordine, nel quotidiano, c’impedisce
di mostrarlo nella sua pienezza
sono fiero di me stesso.
Per la certezza forte di quest’amore, per tutto…

e quello che accade fuori, non mi tocca.
……………………………………………
Sì amore, è pronto il caffè, buon risveglio.
E come sorridi… mi fa impazzire.
Ti verso la tazza di caffè come nel sogno.

 

2 Il muro del suono

Il muro del suono esiste

nessuno di noi può vederlo, così com’è, nella realtà.

.
Siamo creatori di solitudini.
Correremo troppo di fretta …verso il gran vano
Il muro è qui, questo vetro splendente.
Lo schermo da quale si agganciano le nostre frustrazioni.
Non c’è nessuna goccia di poesia dietro, nemmeno dentro,

se il cuore non piange per le amarezze o per le gioie.
Tutto salta in aria, troppo in alto,

dove noi non possiamo arrivare, almeno non così, scrivendo.
Anche se tempo va perso, noi dobbiamo guadagnarlo attimo per attimo.

.

Non deve gettare la camicia nel fuoco,
il muro del suono è apparentemente di cera.

Mettiamoci le nostre incapacità,  pure i nostri amori persi

per colpa dei troppi orgogli.
………………………………………………………..
Dai, va’ a dormire, lascia perdere l’agonia,
il paese del sogno e denso, burroso,
ancora un altro giorno ti aspetta,  …chiederà il dazio e tu
non puoi pagare… con i tuoi versi.

Urla se voi, sbatti con forza la testa al muro.

La tua solitudine sarà lì, immobile, intatta.

 .

3   tutto cresce nella città

Mi sembra di camminare su un filo di ferro.

Ho una busta nella mano sinistra, nella destra un’altra – vengo dal supermercato -.

Ho comprato illusioni fresche, validità un giorno.

Le strade sono troppo alte, non i grattacieli.
L’asfalto si attacca alle palpebre quasi camminassi con gli occhi.
Le macchine crescono, sabbia grigia che scorre, intorno, assediandomi.
Devo tenere la bocca chiusa per non rompermi i denti.
Vengono tutte verso di me, attraverso l’aria respirata.
Pretendere di respirare con entrambe le narici… diventa assurdo!

Tutto cresce nella città.
Si addensa pure il filo di ferro, a volte.
E’ una ringhiera dove tenersi, se sei stanco.
Io non la raggiungo, (ma questo non significa che non ci sia).
Arcobaleno, le tracce lasciate dagli aerei di linea…

Un banner pubblicitario mi dice che sono nel terzo millennio
– m’aspettavo  il supermercato più affollato
e non di vivere nei parcheggi, come le vetture, tempo fa…
quella dolce accasa è stata eliminata e io non riesco ad abituarmi così …)

Dove porta questo filo? O sono stato legato da lui
come nonna legava il cane

nella campagna

Tutto cresce nella città …

.

1. coffee

To heal the dawn of all fears

upon awakening,
after a nightmare, almost real, between the sheets
I touch your lips with a finger
flourished and amazed
Open your eyes surprising me
helpless in front of the sea rising light
lukewarm and muted.

My heart is a freshly coffee

and I, clumsy waiter, te lo toward knees.
.
Good morning love,
try to say the coffee cup
Good morning love,
whispers your breasts out
transparent sheet from the shell.
I say your name – eco-first part
and swallow me breath.

a sudden wind rises.

fly all things, blankets, tents,
the clothes fell tonight in a hurry,
and the remains of a meal in bed.
I get scared and I recall how engrossed of the dream,

and everything falls into that flower. from the finger, he touched her lips

I can finally live a bright morning.

with the dew on the finger, with the certainty that I love you.
although this disorder, in everyday life, we it prevents
to show it in its fullness
I am proud of myself.
for the strong certainty of this love, for everything …
and what happens outside, it touches me.
……………………………………………
Yes, love is ready coffee, good morning.
and as you smile … it makes me go crazy.

You towards the cup of coffee like in the dream.

 

2  – The sound barrier.

the wall of sound exists

none of us can see it, as it is in reality.
.
we are creators of solitudes.
.
we run too fast … to the great room
the wall is here, this shining glass.
the screen from which you engage our frustrations.
there is no drop of poetry behind, even inside,
If the heart doesn’t cry for bitterness or joys.
.
All jumps in the air, too high, where we cannot arrives.
at least not so, with writing.
Although time is lost, we must earn it.
moment to moment
.
Do not throw into fire, shirt
the wall of sound is apparently made of wax.
Let’s get our inability
Well as our loves
lost because of too much pride.
Come on, go to sleep, forget the agony.
The country of dreams and dense, buttery,
yet another day waiting for you,
ask for the duty and you
You can’t pay … with your verse.
Screams if you want,
Whisk vigorously head to the wall.
.
Your loneliness will be there, unmoving, intact.

.

3 – everything grows in the city

I seem to be walking on a wire

I have a plastic bag in his left hand in right another – come from the supermarket
I bought fresh illusions, validity one day
the streets are too high, not skyscrapers
asphalt sticks to the eyelids almost walk through your eyes
the machines grow, grey sand flowing around, assediandomi
I have to keep my mouth closed so as not to break my teeth
are all towards me, through the air we breathe
pretend to breathe through both nostrils. … becomes absurd!
everything grows in the city
also thickens the wire, sometimes
It is a railing where held, if you’re tired
I don’t reach, (but this does not mean that there is)
rainbow, traces left by airliners …
a banner ad tells me they are in the third Millennium
– I was expecting the supermarket more crowded
and not to live in car parks, as coaches, long ago …
that sweet Zhirkov has been deleted and I can’t seem to get used like that …)

where does this thread? Or I was tied down by him
as grandmother to tied sometime the dog in the countryside
.
everything grows in the city …

 
sito internet


325 responses to “ROMAN’TIC

Lasă un răspuns

Completează mai jos detaliile tale sau dă clic pe un icon pentru a te autentifica:

Logo WordPress.com

Comentezi folosind contul tău WordPress.com. Dezautentificare / Schimbă )

Poză Twitter

Comentezi folosind contul tău Twitter. Dezautentificare / Schimbă )

Fotografie Facebook

Comentezi folosind contul tău Facebook. Dezautentificare / Schimbă )

Fotografie Google+

Comentezi folosind contul tău Google+. Dezautentificare / Schimbă )

Conectare la %s

radio vocativ

radioul celor care nu mai vor să fie manipulați

Impresii din călătorie

it's a wonderful world ...

Pe Prichici

...cuvintele se întindeau ca șirurile de furnici

drunkdreamer

For in dreams , we enter a world that's entirely our own.

London Geek

This and that from a windowless office.

MNI Photography

wedding | portraiture | events

criticaldispatches.com/

Follow me on Twitter and Instagram @RichyDispatch

%d blogeri au apreciat asta: